ICI - quanto si deve pagare - Città di Darfo Boario Terme

IL COMUNE | Settori e Servizi | Settore Tributi  | ICI - quanto si deve pagare - Città di Darfo Boario Terme

I.C.I. - QUANTO SI DEVE PAGARE


L'imposta si determina applicando alla base imponibile, e cioè al valore calcolato nel modo indicato al paragrafo precedente, l'aliquota stabilita dal Consiglio Comunale.
L'imposta deve essere calcolata sulla base dei mesi di possesso nel corso dell'anno; il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno 15 giorni è calcolato per intero.

Detrazioni e riduzioni di imposta
La detrazione comunale di €.104,00, rapportati all'effetivo periodo in cui si realizza la destinazione ad abitazione principale, si applica solamente alle unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali A01, A08 e A09.
Se l'immobile costituisce contemporaneamente abitazione principale di più persone tenute al pagamento dell'Ici, la detrazione va suddivisa tra loro in parti uguali.
Per i cittadini italiani residenti all'estero, la casa posseduta a titolo di proprietà o usufrutto si considera "adibita ad abitazione principale" a condizione che non risulti affittata.
Analoga possibilità è concessa agli anziani o disabili che hanno acquisito la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente a condizione che la stessa non risulti locata (regolamento ICI art.7 comma 4).
Ai sensi dell'art. 59 comma 1, lett. e) del D.Lgs 15.12.1997 n, 446 le abitazioni concesse in uso gratuito a parenti entro il II° grado in linea retta o collaterale, sono considerate abitazioni principali purché il parente vi dimori abitualmente e ciò sia comprovato da residenza anagrafica (Regolamento Ici art.7). A tali abitazioni è applicata l'aliquota prevista per le abitazioni principali e la detrazione prevista per le stesse. L'uso gratuito è provato dall'assenza di locazione, accertata anche mediante dichiarazione sostitutiva d'atto notorio. In ogni caso il beneficio, previsto per l'uso gratuito, decorre dal giorno della presentazione della comunicazione (fa fede la data del protocollo) su apposito modulo predisposto dall'Ufficio Tributi (richiesta agevolazioni uso gratuito).
Dal 1° gennaio 1999 l'aliquota ridotta prevista per l'abitazione principale si applica anche ad una pertinenza (Regolamento ICI - art.6)
In considerazione che il beneficio è esteso ad un'unica unità immobiliare, anche non appartenente allo stesso fabbricato, l'utente deve dichiarare (richiesta agevolazioni per la pertinenza) gli estremi catastali dell'unità immobiliare considerata pertinenza dell'abitazione e che l'unità immobiliare non è locata.
Alla pertinenza si applica la detrazione ove prevista solo per la quota non già assorbita dall'abitazione principale.